Fate due croci

In questi giorni diverse persone hanno espresso stupore per il mio silenzio sul referendum, in qualche caso sollecitando esplicitamente un mio intervento in merito. Al di là del fatto che già a metà ottobre ho rilasciato a Terra Nuova l’unica intervista con le mie opinioni al riguardo, ci tengo a fornire una spiegazione del mio intenzionale silenzio.

Quando si passa oltre, quando si fanno scelte come la mia, quando si trasferisce il baricentro del proprio Senso da fuori a dentro di , quando il disinteresse per quello che viene chiamato “sistema” si sublima nella intima ricerca del proprio ruolo e nella sua quotidiana affermazione… tutto questo deprimente brusio propagandistico si trasforma soltanto in un ennesimo e indistinto rumore di fondo, una fastidiosa distrazione dal mio focus primario.
Voterò ovviamente NO. Ma lo farò meccanicamente. Senza pathos. Quasi si trattasse di un’impercettibile e inevitabile reazione galvanica della mia precedente vita. Perché ho ormai cose ben più importanti a cui dedicarmi.

So perfettamente che – per chi non c’è mai passato – questo discorso è ai limiti della comprensione (una volta lo sarebbe stato anche per me). So benissimo che molti di voi confonderanno questo approccio per una forma di detestabile qualunquismo o, peggio, di snobismo intellettuale. Tuttavia, almeno per me, questo non sarebbe un problema. Se così fosse, infatti, questo implicherebbe soltanto che il significato ultimo delle mie scelte purtroppo ancora vi sfugge. Perché… anche se con due tratti di matita vorrete convincervi del contrario, tutta questa sovreccitazione collettiva dimostra soltanto che il cordone ombelicale con il modello culturale che vi ha poi anche allattato non lo avete ancora reciso (né vi sognate di farlo). Se non altro perché… state aderendo alle sue regole del gioco!

Il mio messaggio non è facile, lo so. Men che meno in questi frangenti.
Posso però proporvi un esercizio: quando domenica sarete chiusi in cabina, oltre che su quel foglio di carta, quella croce provate a tracciarvela – così… per gioco – anche sul cuore. Avrete così espresso due voti. Uno dei quali, a voi direttamente, non servirà.

lifecycle