Che ne sarà di noi: ce lo spiega il più grande di tutti

Mi scuso, ma – per una forma di rispetto – io questa volta non posso, non… riesco a scrivere nulla:

 

2 risposte a “Che ne sarà di noi: ce lo spiega il più grande di tutti

  1. Ciao Andrea,
    scusa, di che anno è questa intervista?

    Mentre ascoltavo mi veniva in mente quella storia di Gianni Rodari che si racconta ai bambini. E’ così bella che la voglio scrivere qui. Non so se la conosci, si chiama

    Il funerale della volpe

    Una volta le galline trovarono la volpe in mezzo al sentiero. Aveva gli occhi chiusi, la coda non si muoveva.
    – È morta, è morta – gridarono le galline. – Facciamole il funerale.
    Difatti suonarono le campane a morto, si vestirono di nero e il gallo andò a scavare la fossa in fondo al prato.
    Fu un bellissimo funerale e i pulcini portavano i fiori. Quando arrivarono vicino alla buca la volpe saltò fuori dalla cassa e mangiò tutte le galline.
    La notizia volò di pollaio in pollaio. Ne parlò perfino la radio, ma la volpe non se ne preoccupò. Lasciò passare un po’ di tempo, cambiò paese, si sdraiò in mezzo al sentiero e chiuse gli occhi.
    Vennero le galline di quel paese e subito gridarono anche loro:
    – È morta, è morta! Facciamole il funerale.
    Suonarono le campane, si vestirono di nero e il gallo andò a scavare la fossa in mezzo al granoturco.
    Fu un bellissimo funerale e i pulcini cantavano che si sentivano in Francia.
    Quando furono vicini alla buca, la volpe saltò fuori dalla cassa e mangiò tutto il corteo.
    La notizia volò di pollaio in pollaio e fece versare molte lacrime. Ne parlò anche la televisione, ma la volpe non si prese paura per nulla. Essa sapeva che le galline hanno poca memoria e campò tutta la vita facendo la morta. E chi farà come quelle galline vuol dire che non ha capito la storia.

    Gianni Rodari, 1964

    Che ne dici? Terribilmente attuale, no? Ho paura, Andrea, che siamo questo. Ogni volta che leggo questa favola (la uso spesso per il mio lavoro) sento un malessere, un disagio, un presentimento.

    Le galline possono cambiare la loro natura? E’ possibile che ci sia un’evoluzione della specie? O impossibile immaginare, neppure nella fantasia, che possano volare?

    Marica

    • Non riesco a risalire all’anno esatto, purtroppo. So però dirti che le interviste di Elkann a Montanelli andarono in onda su TMC nella seconda metà degli anni Novanta, dal 1995 al 2001, anno della sua morte. Titolo della rubrica: “La settimana di Montanelli”.
      Non conoscevo la storia della volpe: stupenda e tremendamente veritiera…
      Ciao

Esprimi un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...